Gentile utente Utilizziamo i cookie, compresi quelli di terze parti, per migliorare continuamente i nostri servizi, e garantirti una elevata qualità durante la navigazione. Per maggiori informazioni o per negare il consenso, leggi l’Informativa. Proseguendo nella navigazione, acconsenti al nostro utilizzo dei cookie - INFORMATIVA - HO CAPITO

TERMOMETRI E IGROMETRI PER MISURARE TEMPERATURA E UMIDITÀ NELLE COLTIVAZIONI INDOOR E IN AGROCOLTURA

Termometri e igrometri per misurare la temperatura dei liquidi, solidi e umidità atmosfera sono strumenti imprescindibili nell’attività agricola: misurano infatti i parametri fondamentali dell’ambiente che determinano la buona riuscita della coltivazione indoor.

  1. IGROMETRI misurarono l’umidità, assoluta o relativa, di un gas o di un vapore, specialmente usati in meteorologia
  2. TERMOMETRI servono a misurare la temperatura di un corpo (o di un ambiente), costituito essenzialmente da una sostanza termometrica e da un sistema di lettura sulla base di una scala termometrica, di tipo diverso a seconda delle caratteristiche stesse del corpo.
  3. Il TERMOIGROMETRI misurano sia la temperatura che l'umidità! Sono dunque degli strumenti meteorologici, costituito da un termometro e un igrometro.

Per l’agricoltore che già con competenza opera nell’idroponica PuntoG suggerisce di fornirsi direttamente dello strumento completo ovvero il termoigrometro. Oggi sul mercato la maggioranza dei modelli di termoigrometri è di tipo digitale.

Invece nell’ambito dei termometri possiamo suggerire solo di usare quelli a mercurio se lo scopo è di conoscere la temperatura dei liquidi.  La misura sarà precisa ed il costo di acquisto è molto ridotto pur dotandoti di un articolo che potrai usare anche per diversi anni. Sono perfetti per la misurazione della temperatura della soluzione nutritiva all' interno delle vasche dei sistemi idroponici ed aeroponici. Di solito sono muniti di ventosa.

Per maggiori informazioni non esitare a contattare PuntoG, il nostro staff ti aiuterà con una consulenza che porta a risolvere dubbi ed incertezze per darti il risultato voluto. Chiama ora 345 889 3933 oppure scrivi a assistenza@puntog-shop.com

NOTE SCIENTIFICHE SULLE TIPOLOGIE DI IGROMETRI

Gli igrometri più precisi sono quelli chimici, costituiti da una serie di tubi a U comunicanti, riempiti di sostanze igroscopiche (cloruro di calcio, acido fosforico ecc.): in essi si fa passare un volume noto (V) di aria (o vapore o gas o) di cui si vuol misurare l’umidità; la differenza di massa dei tubi prima e dopo il passaggio dell’aria è uguale alla quantità d’acqua m contenuta nell’aria: l’umidità assoluta di questa è allora u=m/V.

Gli igrometri ad assorbimento sono basati sulla proprietà di molte sostanze organiche di variare di dimensioni al variare dell’umidità relativa. Sono usati generalmente fascetti di capelli, tenuti in tensione da una molla le variazioni di lunghezza sono trasmesse, a un indice mobile su una scala graduata. Gli igrometri ad assorbimento hanno una precisione relativamente scarsa (circa del 5%) e richiedono frequenti tarature.

Gli psicrometri sono invece basati sulla misura della temperatura dell’aria e della temperatura ‘a bulbo umido’ (temperatura cui si raffredda l’aria in prossimità di un termometro avvolto da una garza bagnata con acqua distillata che evaporando sottrae calore all’aria).

Gli igrometri a condensazione sono basati sulla determinazione della temperatura alla quale l’aria in esame diviene satura. A tal fine si provoca il raffreddamento di un recipiente a parete esterna speculare: quando la parete speculare si appanna, per la condensazione su di essa di goccioline d’acqua, si rileva la sua temperatura (temperatura di rugiada) a mezzo di un termometro. Da apposite tabelle igrometriche si ricava la tensione del vapor d’acqua saturo alla temperatura di rugiada e quella alla temperatura ambiente: il rapporto fra le due tensioni dà l’umidità relativa.

Di nostro interesse nell’ambito delle misurazioni per il giardinaggio e le coltivazioni indoor ed outdoor sono importanti invece i seguenti:

  • Gli igrometri elettrici sono basati sulla variazione della resistenza elettrica di particolari sostanze al variare dell’umidità: fra due elettrodi di metallo non a contatto tra loro, è cosparso, in strato sottile, un sale igroscopico; la resistenza elettrica è funzione dell’umidità relativa e della temperatura; misurando pertanto la resistenza, nota la temperatura, si risale all’umidità.
  • Gli igrometri fotoelettrici sono basati sulla misurazione dell’assorbimento della luce da parte del vapore d’acqua presente nell’aria a lunghezze d’onda diverse. Gli igrometri a conducibilità termica sono basati sulla variazione di conducibilità dell’aria al variare dell’umidità.

Per avere assistenza o consulenza sull’acquisto non esitare a contattare PuntoG, il nostro staff ti aiuterà e avrai il risultato voluto. Chiama ora 345 889 3933 oppure scrivi a assistenza@puntog-shop.com

Nessun prodotto corrispondete alla selezione è stato trovato.