Gentile utente Utilizziamo i cookie, compresi quelli di terze parti, per migliorare continuamente i nostri servizi, e garantirti una elevata qualità durante la navigazione. Per maggiori informazioni o per negare il consenso, leggi l’Informativa. Proseguendo nella navigazione, acconsenti al nostro utilizzo dei cookie - INFORMATIVA - HO CAPITO

ASPIRATORI ASSIALI PER ELIMINARE FUMO, ARIA, UMIDITA`

Due sono le tipologie di aspiratori assiali che si usano nel giardinaggio indoor per abbattere umidità, odori e far circolare l’aria all’interno della serra e o della Grow Room e sono quelli Centrifughi e quelli Elicoidali. Eccoli nel dettaglio:

Nel giardinaggio indoor l’aspiratore più usato è quello CENTRIFUGO ASSIALE. La coltivazione che richiede questo tipo di soluzione di solito la si ritrova quando nella grow room si usano due lampade con potenza da 400 o da 600 watt. Con queste potenze di luce è consigliabile usare un estrattore per canalizzazioni da 125 mm dotato di regolatore di velocità. Ma come si presenta un estrattore assiale? Ha un corpo compatto e utilizza un girante assiale mosso da un rotore, utilizza pale fisse per deflettere l’aria e mantenere un flusso lineare all’interno del tubo. Tal architettura minimizza la perdita di energia dovuta alle turbolenze dell’aria nel tubo. La pressione d’aria esercitata da questi aspiratori riduce al minimo le perdite di portata dovute a curvature, lunghezze e filtri. A questo tipo di aspiratori è possibile applicare un dimmer per regolare la velocità di rotazione, e quindi modificare la potenza, la portata e la rumorosità a piacere e con la massima libertà.

Consigliati solo per piccole coltivazioni indoor e, di solito, per il coltivatore non professionista sono gli ASPIRATORI ELICOIDALI ASSIALI che si caratterizzano per il fatto di presentare l'ingresso e l’uscita dell’aria su un solo asse facendo percorrere al gas un percorso lineare. Il corpo girante, ovvero il rotore, è costituito da un’elica. Gli aspiratori di bassa potenza non riescono a utilizzare i regolatori di velocità e la loro portata risulta ridotta nel caso si voglia installare un filtro. L’elica al loro interno imprime all’aria in uscita un movimento a spirale che causa turbolenze con perdite di energia, calo di portata d’aria e dunque minor efficienza. Gli estrattori elicoidali di bassa potenza sono adatti a grow box di piccole dimensioni ma bisogna considerare bene tutti i fattori di riduzione della portata che ne potrebbero compromettere la resa.

USO DELL’ASPIRATORE D’ARIA E VOLUMI DA TRATTARE

Attenzione che nella grow room ciò che produce maggior calore sono i bulbi delle lampade ecco perché è opportuno utilizzare delle condotte (meglio se di alluminio) per arrivare vicino alla lampada e aspirare immediatamente l'aria calda che essa produce. L'aspiratore d'aria può essere scelto in base alla grandezza dell'ambiente di coltivazione ed al tipo di lampada seguendo questa linea guida indicativa per la misura della portata dell’impianto:

VOLUME AMBIENTE X 70 = PORTATA NECESSARIA

ESEMPIO: ambiente 3x1mt; altezza 2mt = 3x1x2 x70 = aspirazione necessaria per:  420 m3

NOTA: CORREZIONE VOLUMI PER EFFICINZA E FILTRI ODORE :in caso si voglia aumentare l’efficienza di aspirazione puoi aggiungere un 10% alla stima che ottieni dalla formula. Nell’esempio 420 m3 li maggiori di circa 40 m3 e selezioni un aspiratore che ha la capacità di aspirare aria per un volume pari a 460 m3 /ora.

Nel caso in cui invece sia presente un filtro per l’eliminazione degli odori è utile moltiplicare il risultato per un coefficiente che tiene conto della perdita di efficienza dell’impianto. Tale coefficiente è pari a 1,35.  Se, tornando al nostro esempio, fosse presente nell’impianto di aspirazione un filtro anti odori la portata dell’impianto dovrebbe essere corretta così: 420 m3 X 1,35 = 567 m3.

MARCATURA CE, QUALITA’ E SICUREZZA NEGLI ASPIRATORI DI ARIA

Sul mercato si possono reperire moltissimi modelli di aspiratori d’aria ed estrattori d’aria a conduzione elettrica per la coltivazione indoor per esempio: centrifughi, estrattori assiali, bi-turbo, ecc. Quale che sia il modello prescelto è sempre importante controllare che sia presente la certificazione CE del prodotto, che garantisce la qualità dei materiali di produzione e il funzionamento a lungo termine dello strumento.  Una volta che hai scelto il modello e il relativo diametro per poter assolvere degnamente al trattamento del volume di aria dello spazio della grow room, è necessario acquistare le condotte facendo attenzione a rispettarne il diametro o, in alternativa, procurarsi i riduttori necessari. Per congiungere l’estrattore al tubo/condotta si utilizzano delle fasce di giunzione. È inoltre possibile automatizzare il circuito di ventilazione attraverso delle apposite centraline di controllo che hanno la funzione di regolare la potenza dell’estrattore d’aria al variare dei parametri relativi alla temperatura e all’umidità.
Con i giusti accorgimenti e con l’aspiratore d’aria adatto potenzieranno i benefici climatici indotti nello spazio della coltivazione indoor con ovvi vantaggi sulla qualità del raccolto e la salute delle piante.

CHIAMA PUNTOG PER CONSULENZA SUGLI ASPIRATORI ASSIALI

Ti suggeriamo di chiamare il team di PuntoG: diamo supporto tecnico ed informativo proprio per tenere conto delle tue specifiche esigenze. La scelta di un opportuno impianto di aspirazione assiale ha un impatto su tutta la gestione della tua Grow Room e dipende anche dalla specie coltivata e dai tuoi obiettivi di raccolto. Non sottovalutare l’importanza di questa componente hardware, utilizza la nostra esperienza e fai un acquisto ottimale.  Chiama ora 345 889 3933 oppure scrivi a assistenza@puntog-shop.com

Nessun prodotto corrispondete alla selezione è stato trovato.