Gentile utente Utilizziamo i cookie, compresi quelli di terze parti, per migliorare continuamente i nostri servizi, e garantirti una elevata qualità durante la navigazione. Per maggiori informazioni o per negare il consenso, leggi l’Informativa. Proseguendo nella navigazione, acconsenti al nostro utilizzo dei cookie - INFORMATIVA - HO CAPITO

FERTILIZZANTI GIARDINAGGIO PER AUMENTARE LA FIORITURA DELLE PIANTE

L'antesi è il periodo in cui un fiore è completamente aperto e funzionale. Il termine può riferirsi anche all'evento iniziale del periodo.  Dire fioritura e antesi è grosso modo la stessa cosa. In alcune specie, l'inizio dell'antesi è spettacolare e lo si nota improvvisamente, in altre è una fase più timida e meno vistosa. La fioritura avviene in un’epoca dell’anno caratteristica per ogni pianta ed è in relazione con il fotoperiodo, nel senso che ogni specie, per svolgere la fase riproduttiva, richiede determinate condizioni di alternanza di ore di luce e di oscurità, per cui si distinguono piante brevidiurnelongidiurne e neutrodiurne.

Nelle coltivazioni indoor la fase di fioritura avviene in condizioni di 12 ore di luce e 12 di buio, le piante iniziano la formazione dei primi fiori. In questo processo la pianta ha bisogno di nutrimenti specifici, di seguito, in questa sezione troverai tutti i fertilizzanti specifici per questa importante fase del ciclo di vita della pianta.

PuntoG per le tue coltivazioni indoor ed outdoor ti consiglia e offre una scelta di marche internazionali dalla comprovata efficacia nello sviluppo della pianta e delle sue infiorescenze, ecco una lista di marche che troverai in questa sezione: Atami, BioBizz, Canna, Ghe, Hesi, Plagron.

CONSIGLIO PRATICO PER FIORITURE CHE TARDANO O SONO PIGRE SU PIANTAGIONI IN TERRA

Può capitare che sebbene lo sviluppo sia condotto secondo criterio e la pianta sia rigogliosa, la fioritura tardi ad arrivare. In quel caso suggeriamo di utilizzare dei concimi che favoriscano la fioritura. E questi concimi sono principalmente a base di fosforo.

Questo elemento di solito proviene dalla disgregazione della roccia madre presente nel terreno e dalle sostanze organiche che vi sono presenti. Due tipologie differenti a livello molecolare che a seconda del tipo sono più o meno di facilmente assorbibili dalle radici. In particolare il fosforo proveniente dalla roccia madre viene rilasciato più gradualmente, legandosi ad altri elementi come il calcio ed il ferro. Vediamo insieme quali sono i fosfati principali sui quali i nostri vegetali bisognosi di un aiuto per la fioritura possono fare affidamento.

  1. Fosfati assorbiti dalle sostanze colloidali. Questa forma di fosforo è solitamente presente in humus ed argilla e viene rilasciata man mano che la soluzione circolante nel terreno perde la sua percentuale.
  2. Fosfati in fase liquida: sono la forma più adatta all’assorbimento dell’apparato radicale e di solito sono contenuti nell’acqua presente nel terreno.

Rispetto alla concimazione che favorisce lo sviluppo della pianta, quella fosfatica è meno difficile da gestire per gli appassionati di giardinaggio, sia per la presenza di questo elemento, in piena terra, all’interno del terreno, sia ad una maggiore resistenza stessa dell’elemento. Di solito basta effettuare una concimazione al momento dell’impianto e continuare con una cadenza precisa in base alle condizioni della pianta ed il loro stato vegetativo. Le piante giovani necessiteranno di più fosforo rispetto a quelle adulte. Nella coltivazione idroponica dove si opera in assenza di terra queste osservazioni non vanno seguite passo passo. Contatta PuntoG per un’oculata scelta di fertilizzanti per aumentare la fioritura delle piante. Chiama ora se vuoi supporto tecnico. Chiama il 345 889 3933 oppure scrivi a assistenza@puntog-shop.com

Nessun prodotto corrispondete alla selezione è stato trovato.