Gentile utente Utilizziamo i cookie, compresi quelli di terze parti, per migliorare continuamente i nostri servizi, e garantirti una elevata qualità durante la navigazione. Per maggiori informazioni o per negare il consenso, leggi l’Informativa. Proseguendo nella navigazione, acconsenti al nostro utilizzo dei cookie - INFORMATIVA - HO CAPITO

OFFERTE SUI MIGLIORI FILTRI CARBONE ATTIVO PER ELIMINARE GLI ODORI IN SERRE, GROW ROOM E GROW BOX

FUNZIONAMENTO GENERALE : mediante il trattamento a carboni attivi la corrente aeriforme dell’aria contenente inquinanti aerodispersi, viene aspirata da uno o più ventilatori, a valle dei quali può essere installato un filtro a protezione del carbone e una batteria di condizionamento (per ottimizzare umidità e temperatura). Il carbone è contenuto negli assorbitori, di cui almeno uno in fase di rigenerazione. Il carbone attivo è un materiale contenente principalmente carbonio amorfo e avente una struttura altamente porosa.

L'aeriforme inquinato, attraversando il carbone, deposita gli organici e viene direttamente espulso depurato con opportune condotte o camini. Ciclicamente, in controcorrente, il carbone viene rigenerato da un flusso di vapore o azoto.. Il carbone esausto deve essere estratto dai filtri per poi essere smaltito in idonea discarica.

Il carbone attivo si trova in due forme:

  1. il carbone attivo in polvere (o PAC - Powdered activated carbon): è formato da particelle più minute ed è utilizzato nel caso in cui sia necessario un carbone attivo con pori più grandi e sia sufficiente una superficie specifica minore;
  2. il carbone attivo granulare (o GAC - Granular activated carbon): è formato da particelle di dimensioni paragonabili a quelle della sabbia (circa 0,8 mm) ed è utilizzato nel caso in cui sia necessario un materiale con pori piccoli e superficie specifica elevata.

   

FUNZIONAMENTO IN IDRPONIA: Nel giardinaggio indoor i filtri a carbone sono costituiti da una camera interna riempita di granuli di carbone. Al passaggio dell'aria il filtro carbone neutralizza gli odori che si sviluppano durante le fasi di crescita della coltivazione.  Il filtro carboni attivi serve a filtrare l'aria in uscita dall' estrattore d’aria che è parte dell’impianto idroponico o della serra ed elimina i cattivi odori. I granuli di carbone presenti nel filtro possono essere sostituiti una volta esauriti. Di solito si consiglia il cambio dei carboni attivi ogni 12/16 mesi di utilizzo. Il panno esterno può essere lavato ogni fine ciclo.

Per maggiori informazioni non esitare a contattare PuntoG, il nostro staff ti aiuterà con una consulenza che porta a risolvere dubbi ed incertezze per darti il risultato voluto. Chiama ora 345 889 3933 oppure scrivi a assistenza@puntog-shop.com.

Il carbonio amorfo è così definito è la sua capacità di assorbire i gas e molte sostanze, che estrae per tal modo dalle loro soluzioni; proprietà che si fa dipendere dalla disposizione irregolare degli atomi, per cui quelli situati alla superficie libera (includendovi, naturalmente i numerosissimi pori) resterebbero con valenze non saturate e quindi capaci di unirsi con molecole estranee. Invece nella grafite (e nei carboni grafitizzati, come il coke, ecc.), dove le valenze sono mutualmente saturate nel reticolo cristallino, il potere assorbente manca.

ELIMINARE I CATTIVI ODORI NELLE COLTIVAZIONI INDOOR E PORTATA DELL’ARIA

Un adeguato controllo degli odori può essere una parte importante di qualsiasi coltivazione indoor. Ci sono alcuni metodi principali che i coltivatori usano per trattare l'odore prodotto dalla loro coltivazione. A seconda del tipo di piante coltivate, gli odori prodotti possono essere di vario genere e di varia intensità. Ma come è fatto un filtro carbone?

I filtri a carboni attivi sono di norma racchiusi in cilindri in metallo o in plastica che hanno nella parte esterna un pre-filtro in spugna e all'interno ospitano i carboni attivi allocato nello spazio in forma di granuli: l’aspiratore incanala l’aria maleodorante all’interno del filtro e, forzatamente, attraverso le pareti coperte dai carboni trattiene gli odori.  I filtri rallentano il passaggio dell’aria.  Quando si installa un filtro di questo tipo, è necessario misurare la portata d'aria in grado di filtrare che non deve essere superiore alla portata dell'estrattore.

Sul piano della manutenzione con cautela si potrebbe affermare che un filtro può arrivare a durare anche 3000 ore in un uso continuo: quanto ci si possa avvicinare a questa longevità dipenderà da diversi fattori, quali l’umidità dell’aria, la presenza o meno di fumi e particolati, la frequenza delle manutenzioni nell’anticamera anti-polvere, la costanza d’uso durante le varie fasi, il tipo di piantagione, e così via.

CONTATTA PUNTOG PER SUPPORTO SU FILTRI CARBONI ATTIVI PER ELIMINARE ODORI

Ti suggeriamo di contattare il team di PuntoG: diamo supporto tecnico ed informativo proprio per tenere conto delle tue specifiche esigenze. L’utilizzo dei Filtri a carboni attivi non è facile. Essi poi svolgono un ruolo che per certi luoghi potrebbe essere determinante, ad esempio in zone urbane perciò non và sottovalutato. Chiama ora 345 889 3933 oppure scrivi a assistenza@puntog-shop.com

Nessun prodotto corrispondete alla selezione è stato trovato.