Gentile utente Utilizziamo i cookie, compresi quelli di terze parti, per migliorare continuamente i nostri servizi, e garantirti una elevata qualità durante la navigazione. Per maggiori informazioni o per negare il consenso, leggi l’Informativa. Proseguendo nella navigazione, acconsenti al nostro utilizzo dei cookie - INFORMATIVA - HO CAPITO

TERRICCI FERTILIZZATI PER CRESCITA E FIORITURA INDOOR E OUTDOOR

terricci fertilizzati, o terricci concimati, proposti dal Grow Shop PuntoG, sono pensati per le coltivazioni indoor ed outdoor e sono ricchi di sostanze nutritive (generalmente sostanze vegetali decomposte), di alta qualità e le quotazioni sono assolutamente di pregio. Ti consigliamo sempre di effettuare ordini superiori ai 60,00 euro così riceverai comodamente i prodotti senza costi di spedizione in tutta Italia.

La nostra selezione di terricci offre una vasta scelta di substrati o medium per coltivazioni destinate alla produzione professionale ma non trascuriamo affatto gli amatori, coloro che lo fanno per hobby. A tutti però dedichiamo la nostra consulenza. Con i terricci pronti non c'è bisogno di fertilizzare durante le prime settimane di coltivazione.

Ecco una lista non definitiva delle marche di terricci fertilizzati per coltivazioni indoor ed outdoor che PuntoG commercializza. BioBizz, Canna e Plagron.

NOTE GENERALI SUI FERTILIZZANTI E IL TERRICCIO IN NATURA

Il terreno (o terriccio nei vasi) ha la duplice funzione di sostegno e di somministrazione dei nutrimenti alla pianta. La sua composizione chimica è importante perché molte specie richiedono un substrato con caratteristiche chimiche o fisiche (struttura, drenaggio, ritenzione idrica) del tutto particolari. Se vuoi far crescere delle piante rigogliose, il terriccio deve essere chimicamente adatto alla specie (con la giusta proporzione di elementi fertilizzanti), preparato con cura e concimato a modo. Se in giardino a rendere fertile il terreno ci pensa in parte la Natura, con la decomposizione delle sostanze naturali, anche qui tra i fertilizzanti organici non devono mai essere inclusi elementi di scarto, come rami potati, piante ammalate o infestanti. Infatti il calore originato dalla decomposizione non è sufficiente per distruggere le spore di eventuali funghi e i semi delle infestanti. Dove ci sono scarti vegetali da eliminare occorre attrezzarsi con un composter.

Nei vasi il problema non si pone e il concime fertilizzante va aggiunto al terriccio. Una delle cose da tenere presenti è che il rapporto tra gli elementi nutritivi contenuti in un concime varia a seconda della stagione di somministrazione del concime stesso. Per esempio, nella fase vegetativa e di accrescimento di una pianta c’è bisogno di impiegare più azoto rispetto agli altri elementi (potassio e magnesio sono i principali). Nella fase vegetativa occorre quindi scegliere un terreno che abbia un rapporto fra gli elementi N (azoto), P (fosforo), K (potassio) di 2-1-1, cioè di una quantità doppia di azoto rispetto agli altri elementi.

CONTATTA PUNTOG PER SUPPORTO E CONSULENZA SUI TERRICCI FERTILIZZATI

Ti suggeriamo di contattare il team di PuntoG: diamo supporto tecnico ed informativo proprio per tenere conto delle tue specifiche esigenze. Fertilizzanti e terricci svolgono un ruolo fondamentale nella resa del raccolto quindi non vanno solo presi in considerazione per il loro prezzo ma anche per il loro rendimento. Chiama ora 345 889 3933 oppure scrivi a assistenza@puntog-shop.com  

Nessun prodotto corrispondete alla selezione è stato trovato.